Categoria: Leggi

nuovo direttivo CREA Marche

Dopo l’assemblea del 7 giugno 2017 presso la Comunità di Capodarco di Fermo è stato eletto il nuovo direttivo del CREA Marche I membri eletti sono: ·         Stefano Trovato                 Presidente ·         Carlo Balduzzi                    Vice presidente ·         Riccardo Sollini                 Segretario ·         Mariapaola Modestini Consigliere ·         Diego Mancinelli             Consigliere   buon lavoro

Droghe e dipendenze, i servizi rompono il silenzio: “La politica faccia le sue scelte”

ROMA – Politiche antidroga orfane di una delega (che non sia il presidente del Consiglio), una Conferenza nazionale sulle droghe attesa da anni e nel frattempo un mondo, quello delle dipendenze, che cambia anno dopo anno. Quella dell’assenza delle istituzioni su di un tema spinoso come quello della tossicodipendenza è storia vecchia, ormai, così come […]

Droghe. Gelli (Pd): in Italia allarme eroina tra gli under 35

“La crescita dei consumi di questa pericolosa droga soprattutto tra i piu’ giovani sotto i 35 anni e’ un campanello d’allarme che non deve essere sottovalutato. Presentero’ una interrogazione al ministero della Salute e a quello dell’Istruzione per chiedere una grande campagna di prevenzione e comunicazione”. Lo dichiara il deputato e responsabile sanita’ del Pd, […]

Tossicodipendenze: boom di over 39 nei SerD, diminuiscono i giovani

Boom di utenti con più di 39 anni nei servizi per la prevenzione diagnosi e trattamento  delle  dipendenze (Ser.D ): dal 1994 al 2014 sono passati dal 4,3 per cento al 51,3 per cento. Diminuiscono i giovani, mentre tra le sostanze cresce la percentuale di quanti abusano di cocaina e diminuiscono gli eroinomani. Sono i […]

Piemonte, medici per le dipendenze in agitazione. “Strutture dimezzate”

“Riforma”, “riorganizzazione”, “razionalizzazione”. Nella sanità piemontese, da qualche anno, questi termini vanno traducendosi sempre più spesso in “tagli”, “accorpamenti”, “soppressioni”. Lo sanno bene anziani, non autosufficienti e utenti psichiatrici – solo per citarne alcuni – che dal 2010 in poi si sono visti progressivamente ridurre prestazioni domiciliari e servizi residenziali. Alla lista potrebbero aggiungersi ora […]