Droghe. Gelli (Pd): in Italia allarme eroina tra gli under 35

“La crescita dei consumi di questa pericolosa droga soprattutto tra i piu’ giovani sotto i 35 anni e’ un campanello d’allarme che non deve essere sottovalutato. Presentero’ una interrogazione al ministero della Salute e a quello dell’Istruzione per chiedere una grande campagna di prevenzione e comunicazione”. Lo dichiara il deputato e responsabile sanita’ del Pd, Federico Gelli, in merito alla ricerca del Consiglio nazionale della ricerca, che indica in 31 mila i giovani che nel corso del 2015 hanno consumato per la prima volta eroina nelle sue varie forme, non piu’ con la siringa come nei decenni passati, ma fumata insieme alla cannabis, inalata o bevuta nei cocktail dello sballo.

“Anche se cambia il modo di consumarla- prosegue Gelli- bisogna dire ai ragazzi che e’ sbagliato pensare che faccia meno male. Questa droga rimane una sostanza pericolosa e da temere con lo stesso drammatico risultato: crea dipendenza e gravissimi rischi per la salute. Per questo motivo e’ compito della politica intervenire subito- conclude Gelli- per evitare il piu’ possibile nuovi drammi ai giovani e alle loro famiglie”.