Morti per overdose nella Regione Marche

In Italia il numero di morti per overdose è andato diminuendo dai 610 morti del 2007 ai 390 del 2012. La diminuzione rimane costante anche se si guardano i dati del nord Italia da 278 morti nel 2007 a 157 nel 2012 e nel sud Italia da 274 a 186, discorso diverso nel centro Italia dove il numero di morti è  rimasto abbastanza costante nel tempo da 58 morti del 2007 ai 46 nel 2012. (tab. pag.1)

La Regione con il minor numero di morti per overdose è la Valle d’Aosta con una media di 1 morto all’anno, seguita dalla Basilicata con una media di 2,5 morti e il Molise con 2,7.

Mentre la regione con più alto numero di morti è il Lazio 51 morti nel 2012 e un media dal 2007 al 2012 di 73,8 morti annui.

Le Marche  si allineano sulla media del Centro Italia dai 25 morti del 2007 ai 26 morti del 2012, con una media di 20,5 morti annui, un numero che pone la nostra regione al 10 posto preceduta dall’Umbria e dalla Sicilia. La Regione Marche si mantiene sulla media regionale di 22,76 morti annui seguendone l’andamento dal 2007 al 2012 (tab. pag.2)

Il tasso di mortalità per overdose su 100.000 abitanti mostra invece dati diversi, in quanto la Regione con più alto tasso di mortalità è l’Umbria con un tasso medio del 3,03, tasso che ha avuto un importante diminuzione che andata calando dal 2007 in cui il tasso era del 4,30. Seguiti dal Lazio con un tasso medio di mortalità dal 2007 al 2012 del 1,34.

La Regione Marche è la terza regione italiana per rischio di morte per overdose sul 100.000 abitanti con un tasso medio del 1,33 calcolato dal 2007 al 2012. Un tasso di mortalità che è andato crescendo negli anni passando da 1,62 del 2007 a 1,68 del 2012. La media nazionale è sullo 0,77. (tab. pag.3 e 4)