Gioco d’azzardo on line, persi oltre 700 milioni di euro in un anno

Nel gioco d’azzardo online gli italiani nel 2014 hanno perso 728 milioni di euro, 0,4% in più rispetto all’anno precedente. E prende sempre più piede il gioco tramite smartphone e tablet con 99 milioni di euro di “spesa”, il doppio rispetto al 2013. Per “spesa” si intende il netto tra la somma giocata e quella vinta, quindi la perdita subita dal giocatore. È diminuito del 4% il numero dei giocatori abituali, passati da 700mila a 640mila. La metà ha perso in media meno di 50 euro al mese e il 34% più di 50 euro. Il 75% è residente al centro sud e quasi il 60% ha un’età tra i 25 e i 44 anni. Prevalgono gli uomini (83%), ma sono in crescita le donne, passate dal 14% al 17%. È questo il quadro tracciato dall’Osservatorio Gioco on line del Politecnico di Milano, promosso congiuntamente con l’Agenzia delle dogane e dei monopoli, Sogei. Partner i big del gioco d’azzardo in Italia: Betfair, Betsson group, Bwin, Eurobet, Giocodigitale, Lottomatica, Paddpower, Pokerstars.it, Sisal e Starcasino.it.

Rispetto al totale della spesa in Italia nel gioco d’azzardo, quello online rappresenta il 4,2%. “Smartphone e tablet continuano a confermarsi come uno dei principali driver di innovazione del settore -afferma Marco Planzi, responsabile della ricerca dell’Osservatorio-. Il loro tasso di penetrazione nel mercato è quasi del 14%, che raggiunge il 25% nel caso delle scommesse sportive.

L’immediatezza offerta dal mobile nel seguire live gli eventi sportivi contribuirà ulteriormente allo sviluppo di questo canale”. Per lo Stato gli introiti, pari a 167 milioni di euro, sono cresciuti dell’1%.

Tra i giochi più gettonati on line ci sono le scommesse sportive, dove la “spesa” è cresciuta dell’11% fino a quota 214 milioni di euro. In crescita anche i casinò games (257 milioni di euro, + 7,5%) e gli altri giochi, come bingo, scommesse ippiche, lotto o lotterie (79milioni di euro, + 9%). In calo il poker (178 milioni di euro, -20%). (dp)

© Copyright Redattore Sociale